UNA COPERTA BIANCA SUL CUORE

COME UNA COPERTA BIANCA SUL CUORE SEI NEVE

Una coperta bianca, stretta sul cuore di fiori incolumi…

ARRIVI A PROTEGGERCI DAI PROBLEMI, FREDDA PIU’ FREDDA DELLE SVENTURE, CALDA SUL CUORE, QUANDO ARRIVA LA NOTTE, DA NUVOLE DI BONTA’ SCENDI A RALLEGRARE TUTTI I SOGNI, INFONDI CORAGGIO, FORZA, MENTRE IL CORPO SI TEMPERA, SI INERPICA TRA I MONTI, SEGUE IL TUO CAMMINO,COME UN SOLDATO, AFFRONTA MEGLIO LA GUERRA DELLA VITA, LE SFIDE DI OGNI GIORNO.

SEMBRA CHE IL TUO CANDORE, NEVE, SI PORTA VIA TUTTA LA CATTIVERIA, SEMBRA CHE LA TUA PUREZZA , ARRIVA IN OGNI CUORE, SEMBRA CHE OGNUNO RITORNA UN PO’ BAMBINO, INFONDI UNA SENSAZIONE DI BENESSERE COLLETTIVO.

POI VAI VIA E RITORNA TUTTO COME PRIMA, RITORNA IL SERENO CHE SERENO NON E’ PER ALCUNI, MENTRE CI SALUTI.

UNA COPERTA BIANCA SUL CUORE
Disegni di Maria Caputo

E SCENDI DOLCEMENTE DA

NUVOLE DI BONTÀ 

Neve, accarezzi

il mio cuore

con batuffoli

di cotone.

Con leggerezza scendi

dai monti, lieve

è ogni tuo

sospiro.

Da nuvole di bontà,

spargi amore

a volontà,

dipingi

le case di

semplicità.

Quando te ne vai,

sciogli le speranze,

al sole e lasci

scendere il grigio

dalle nuvole di

pioggia.

 

 

FILASTROCCA DELLA NEVE IN DIALETTO VILLAMAINESE

PROVENEA

E ce ro dinno tutti li juorrni, li virus e li problemi, come

l’acqua ca ce

” nfonne!

Salimo e scennimo per na via scura,

ca la neve non

poté pulizzà…

Co lo core che esce fore re qua

aspetta, aspetta, nu jorno, se vole

addormentà, crai non se n’adda chiù parlà… S’addorme rinto a lu munno, sto paese,

mente la

luna lo

vuarda,

se non chiove,

provenea

e gira, gira,

nato iuorno. 

Crai ata neve,

‘ncimma a tutti li pensieri,

Adda finì, lo turmiento, 

re ogni povero cristo misto in croce,

adda sparì, co lu

viento.

 

LA LUCE DEL NATALE

SIGNORE E SIGNORI ECCOCI QUA

 280 total views,  4 views today

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: